Img_001

Alcuni sanno (sicuramente Juhan) della mia avversione a lasciare dati sulle “nuvole” che si librano leggiadre e senza peso nel paradisiaco universo web. Troppi i rischi che si corrono se i dati personali dovessero finire in mani poco raccomandabili. Ecco perchè, come visto nel precedente post, confido in una preziosa chiavetta da 16Gb che “backuppo” (si può dire?) giornalmente e custodisco gelosamente nella mia sporta mentre mi reco in bicicletta al lavoro. Devo dire che la comodità di avere dati messi da qualche parte ma, soprattutto, sempre disponibili, vada considerato un vantaggio mica da poco… anche se vi possono essere soluzioni “intermedie” che rendono un tantino meno vulnerabili i file. Molto tempo fa (era il lontano luglio 2013) , avevo già espresso in merito le mie perplessità e le possibili soluzioni su OK Panico (qui il post di allora).

Cosa e come concludere? Probabilmente con questo approfondimento, che dimostra come ad oggi i miei dubbi siano ancora fondati e di grande attualità. Qui invece la procedura “2-Step Verification” proposta per rendere meno vulnerabile il proprio account Google (sempre che uno lo abbia), ed una possibile via di uscita al problema proposta dai “googlesiani” e da altri. Tra l’altro, il prestigioso parere di un “Applesiano” della prima ora dovrebbe fugare ogni dubbio sulla questione.

Annunci

Informazioni su openfreeman

Mi chiamo Alberto Giacardi. Laureato in Architettura e con un Dottorato in Ingegneria Edile, passando per un Master in Management del Patrimonio Immobiliare, da sempre sono alla ricerca di software OpenSource o comunque Freeware per la gestione del PC. Ho deciso di firmarmi "OpenFreeMan" fondamentalmente per due motivi: mi sento "Open", ovvero "aperto" al dialogo ed alle critiche nonchè all'«Open»Source. "Free" perchè sono "senza padroni" (o forse semplicemente perchè propugno da tempo immemore l'importanza del «Free»ware, in informatica e nella vita). Credo infatti sia necessario poter permettere a qualsiasi utente, a prescindere dalla sua "alfabetizzazione informatica" o precedente esperienza manuale (fronte bricolage), di approcciarsi ad argomenti di interesse in maniera facile, senza complicazioni e con uno sguardo non irrilevante al portafogli. Sono inoltre un grande appassionato di bricolage, declinato in qualsiasi forma: legno, acciaio, alluminio, cuoio sono gli ingredienti fondamentali di molte mie creazioni e troveranno posto in qualche post all'interno del blog... anche se parleremo molto di più di informatica spiccia!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...