Img_001

Nella mia continua ricerca di un Sistema Operativo diverso da Windows, non potevo certo fare a meno di imbattermi nell’OS di casa Apple. A differenza di quanto fatto per Linux (basti ricordare il polverone sollevato da uno dei miei primi post), questa volta mi limiterò a fare la seguente considerazione. Anche se i puristi del mondo Apple grideranno allo scandalo e mi bolleranno come eretico, credo che – in un’ottica di maggior “flessibilità” – sarebbe interessante valutare l’opportunità di avere installato sul proprio PC anche il SO di casa Gates, anche solo per poter “colloquiare amichevolmente” con l’universo Windows. La cosa ovviamente vale anche per i “windowsiani” che, clandestinamente e/o sotto mentite spoglie per non far arrabbiare il “buon Billy”, facciano uso di Apple!!! Siccome non ho testato personalmente il dualboot “WinApple” ed è giusto attribuire a Salvatore Aranzulla la partenità dell’articolo, riporto qui il link alla procedura completa. Sottolineo di non aver testato la funzione “Boot Camp” e di non poter quindi essere di aiuto nel caso in cui non andasse a buon fine. Per chi poi non volesse rischiare ed intendesse soltanto provare ad emulare Windows nel Mac, ecco qui la relativa procedura.

Ovviamente avendo visto sporadicamente all’opera il Sistema Operativo di casa Jobs e non potendo quindi vantare esperienze dirette sul fronte Apple, mi attendo che questo post apra uno spiraglio al confronto più sereno e pacato sull’opportunità di affiancare all’OS di casa Jobs (noto per la sua stabilità e praticità) quello di casa Gates, decisamente diffuso e quindi molto utilizzato.

Annunci

Informazioni su openfreeman

Mi chiamo Alberto Giacardi. Laureato in Architettura e con un Dottorato in Ingegneria Edile, passando per un Master in Management del Patrimonio Immobiliare, da sempre sono alla ricerca di software OpenSource o comunque Freeware per la gestione del PC. Ho deciso di firmarmi "OpenFreeMan" fondamentalmente per due motivi: mi sento "Open", ovvero "aperto" al dialogo ed alle critiche nonchè all'«Open»Source. "Free" perchè sono "senza padroni" (o forse semplicemente perchè propugno da tempo immemore l'importanza del «Free»ware, in informatica e nella vita). Credo infatti sia necessario poter permettere a qualsiasi utente, a prescindere dalla sua "alfabetizzazione informatica" o precedente esperienza manuale (fronte bricolage), di approcciarsi ad argomenti di interesse in maniera facile, senza complicazioni e con uno sguardo non irrilevante al portafogli. Sono inoltre un grande appassionato di bricolage, declinato in qualsiasi forma: legno, acciaio, alluminio, cuoio sono gli ingredienti fondamentali di molte mie creazioni e troveranno posto in qualche post all'interno del blog... anche se parleremo molto di più di informatica spiccia!!!

»

  1. juhan ha detto:

    Non credo abbia molto senso ma c’è chi lo fa. O l’ha fatto in passato per ragioni di lavoro, anche qualcuno che conosci ma che adesso è mooolto impegnato su più fronti per cui non credo possa risponderti. Se serve lo sentiamo quando avrà ripreso una vita normale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...