img_001

Ormai è un dato di fatto… Poco importa se “viviamo per essere connessi” o “siamo connessi per vivere”… quello che per molti diventa prioritario è non restare “a secco” prima di finire una intera giornata di “faticosa” condivisione delle proprie faccende private e domestiche! Dunque è imprescindibile conoscere lo stato di salute della batteria del proprio smartphone (parlare di cellulare è ormai decisamente riduttivo), anche solo per valutarne l’eventuale sostituzione. Del resto è ormai un trend piuttosto diffuso quello di avere nei nostri device (smartphone e soprattutto tablet) batterie non estraibili e dunque il loro cambio deve essere valutato con attenzione, visto che ai costi dell’elemento di ricarica in sè si sommano quelli del tecnico che metterà mano al nostro prezioso “compagno di viaggio ed avventure”. Ecco allora che può essere utile far riferimento a questa rapidissima guida:

  1. digitare sulla tastiera del device il seguente codice: *#*#4636#*#* . In questo modo si accede al menu di test di Android (premetto che questa procedura non funziona sull’IPhone e non ho idea se invece valga per Windows);
  2. selezionare la voce “Battery Info“, così da accedere ai parametri relativi allo stato della batteria. E’ importante poi far riferimento alla voce “Battery scale“: se il valore visualizzato è pari a 100, non avete ovviamente di che preoccuparvi. La vostra unità di ricarica è ancora in buona salute. Se invece il numero visualizzato è compreso tra il numero 50 ed il 70, significa che la durata della vostra batteria si è ridotta di circa la metà. Un altro parametro da prendere in considerazione è quello relativo al voltaggio. Se il numero visualizzato corrisponde a quello fornito dal produttore nella confezione del dispositivo o nel manuale d’uso, non vi sono problemi. Nel caso in cui il valore dovesse essere inferiore rispetto a quello specificato dalla Casa Madre, ecco spiegata l’insolita lentezza del vostro device o la presenza di altri comportamenti anomali.

Se poi l’unità di ricarica è a posto ma lo smartphone non carica più, allora conviene andare a spulciare qui per avere ulteriori delucidazioni su cosa fare in questo specifico frangente.

Buona batteria a tutti!

Annunci

Informazioni su openfreeman

Mi chiamo Alberto Giacardi. Laureato in Architettura e con un Dottorato in Ingegneria Edile, passando per un Master in Management del Patrimonio Immobiliare, da sempre sono alla ricerca di software OpenSource o comunque Freeware per la gestione del PC. Ho deciso di firmarmi "OpenFreeMan" fondamentalmente per due motivi: mi sento "Open", ovvero "aperto" al dialogo ed alle critiche nonchè all'«Open»Source. "Free" perchè sono "senza padroni" (o forse semplicemente perchè propugno da tempo immemore l'importanza del «Free»ware, in informatica e nella vita). Credo infatti sia necessario poter permettere a qualsiasi utente, a prescindere dalla sua "alfabetizzazione informatica" o precedente esperienza manuale (fronte bricolage), di approcciarsi ad argomenti di interesse in maniera facile, senza complicazioni e con uno sguardo non irrilevante al portafogli. Sono inoltre un grande appassionato di bricolage, declinato in qualsiasi forma: legno, acciaio, alluminio, cuoio sono gli ingredienti fondamentali di molte mie creazioni e troveranno posto in qualche post all'interno del blog... anche se parleremo molto di più di informatica spiccia!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...